Quando cominci a pensare a come migliorare l’efficienza della tua azienda, l’ERP entra abbastanza naturalmente a far parte della routine.

L’acronimo ERP sta per Enterprise Resource Planning, in italiano “pianificazione delle risorse d’impresa” e si riferisce a quei sistemi informatici per la gestione e la pianificazione aziendale capaci di integrare tutti i processi di business di un’organizzazione: amministrazione, contabilità, approvvigionamento delle risorse, produzione, logistica, acquisti, vendite, etc.

Perchè dotarsi di un ERP?

Implementare un ERP, è diventata una priorità per le aziende molto strutturate, ma anche aziende più “piccole” hanno capito di doversi dotare di nuovi strumenti per poter essere competitive. D’altronde, aziende che producono prodotti/servizi di qualità e tengono un alto servizio clienti (ad esempio grazie al rispetto dei tempi di consegna) tendono ad avere più successo e ad accaparrarsi una maggiore fetta del mercato. E per fornire un servizio di qualità, occorre essere in grado di individuare le inefficienze e avere il controllo sullo stato globale dell’azienda: un ERP permette proprio di avere il controllo di tutti i processi aziendali.

Come funziona un sistema ERP?

Il sistema ERP raccoglie in maniera centralizzata i dati provenienti da diversi reparti e attività aziendali, eliminando in questo modo il problema della duplicazione e del disallineamento dei dati. L’impresa può quindi contare su una banca dati unica e completa, che si aggiorna in tempo reale ogni volta che un utente di qualsiasi reparto compie un’operazione all’interno del sistema.

Come funziona un sistema ERP?

Il sistema ERP raccoglie in maniera centralizzata i dati provenienti da diversi reparti e attività aziendali, eliminando in questo modo il problema della duplicazione e del disallineamento dei dati. L’impresa può quindi contare su una banca dati unica e completa, che si aggiorna in tempo reale ogni volta che un utente di qualsiasi reparto compie un’operazione all’interno del sistema.